carico milano drink

Carico: IL NUOVO AVAMPOSTO MILANESE DEL BERE BENE.

A pochi mesi dall’apertura, CARICO è già diventato PUNTO DI RIFERIMENTO PER GLI APPASSIONATI DEL bere BENE E unconventional.

Aperto nei primi mesi del 2020, CA-RI-CO, è il nuovo underground bar fondato da Domenico Carella (già consulente di Dry, Langosteria, The Botanical Club per citarne alcuni) e Lorenzo Ferraboschi (proprietario di Sakeya e fondatore di Sake Company). Apertura a lungo attesa, anche grazie alle numerose conoscenze dei due soci, CARICO che ha saputo cavalcare l’onda del lockdown grazie ad un e-commerce efficace e riaprire a giugno più forte di prima.

image courtesy CARICO

Non c’è che dire la formula di CARICO è vincente: nuova miscelazione con drink dall’estetica minimale e sexy, drink a mezza porzione, ampia cantina con diverse etichette straniere, chamapagne al calice, selezione di sake e piccola cucina. L’ambiente è underground, con qualche mobile vecchio stile, un tavolone da lavoro in legno, sharing tables di metallo e sgabelli in legno. Piante a caduta dal soffitto e luci al neon. La musica è house, dub, grunge, perfetta per completare l’atmosfera di un locale più che metropolitano. Pochi posti, atmosfera raccolta ed è subito location di tendenza.

image courtesy CARICO

ABOUT THE DRINKs

La lista drink homemade prevede un ampio utilizzo delle nuove tecniche di miscelazione, una su tutte la ridistillazione con rotovapor per arrivare ad ottenere cocktail quasi trasparenti, dove tutti i sapori si blendano perfettamente insieme e la beva è generalmente facile. A differenza dei classici o dello stile tiki, qui la maggior parte dei cocktail viene servita in bicchieri semplici – spesso li abbiamo visti da acqua i bodega mini – con grandi cubi di ghiaccio trasparente e una garnish essenziale.

Quest’impostazione minimal e scarna è molto di tendenza all’estero, in Italia non sono ancora molti i bar in cui è possibile ritrovare questo stile di miscelazione anche per via dei costi e del know how richiesto per realizzarla. A questa proposta si affianca tuttavia un’opzione di drink più tradizionali, per i quali appunto è prevista la possibilità di avere anche solo mezze porzioni. Non solo la quantità è interessante ma anche il prezzo che chiaramente si dimezza. Una strategia che invoglia a provare più ricette, esplorare maggiormente il menu anche qualora si conosca meno di questo mondo, bravi!

ABOUT THE FOOD

Per quanto riguarda la cucina, la proposta conta circa una decina di piatti che cambiano quasi ogni giorno. Non mancano mai una selezione di ostriche così come salumi e formaggi. Oltre ai drink, sono realizzati in casa anche diversi sottoli, sottaceti e fermentati, che spesso accompagnano gli assaggi offerti all’aperitivo.

I piatti prevedono spesso più opzioni di crudo – tanto nel pesce quanto nella carne – e alcune proposte più strutturate come dentice lemongrass soia e cime di rapa, anatra e verza, quinoa con parmigiano verjus, katsuobushi e olio alle erbe, noodle di alici di Sciacca, lemongrass togarashi e arancia. Come si nota le contaminazioni con il mondo Giapponese non mancano, a cominciare dal piccolo sake di benvenuto che si riceve una volta accomodati. Interessante è la possibilità di fare un percorso degustazione di piatti e cocktail, raramente offerto dai cocktail bar mentre può essere una buona modalità per gustare a fondo la filosofia e la proposta del posto. Combo perfetta per la vostra serata, un aperitivo qui e una cena dopo in Langosteria. Oh yes.

CARICO
Via Savona 1, 20144 Milano
carico.io

Lascia un commento